Il portale B2B di Liberamenteincamper.it

Agricampeggi, Agriturismi, Aree sosta, B&B, Camping, Glamping

Turismo 2022: boom delle vacanze all’aria aperta

All’avvio della stagione 2022, si prospetta per il campeggio e la vacanza all’aria aperta, un vero e proprio boom.

I numeri parlano chiaro: una previsione tra i 48 e 45,4 milioni di presenze per la stagione 2022, di cui circa il 54% di italiani – e una crescita rispetto ai volumi del 2021 che va dall’8% dello scenario migliore al 2% di quello peggiore, il turismo all’aria aperta si prepara a confermare il trend positivo registrato nel 2021 (+38% rispetto al 2020). Sono questi i numeri che emergono dalle previsioni sul comparto nazionale della nuova edizione dell’Osservatorio del turismo outdoor di Human Company, gruppo fiorentino specializzato nell’ospitalità all’aria aperta, realizzato in collaborazione con THRENDS. “La nostra stima per l’estate 2022 – spiega Giorgio Ribaudo, Direttore THRENDS – si basa sul modello delle previsioni effettuate nel 2021 che, a fronte del consuntivo, si sono rivelate fondate. Se non ci sarà una escalation nel conflitto in corso, sarà un’estate outdoor molto positiva, con un recupero quasi totale dei volumi pre-pandemici in termini di presenze – tra il -14% e il -18% rispetto al 2019 per tutto il settore camping e village – e un fatturato anche superiore”.  In questo quadro pesano alcune incertezze con il conflitto ucraino-russo, ma anche del periodo pandemico che portano ad un aumento del prezzo delle materie prime e il caro carburante. Saranno parametri che influenzeranno sulla disponibilità economica per le vacanze e la durata, con preferenza per periodi più brevi ma magari ripetuti.

Lascia una risposta